Basilica di Re (VB)

IN GREMIO MATRIS SEDET SAPIENTIA PATRIS

Il Miracolo →
Altare Santuario
ALTARE DEL SANTUARIO

L'Altare della Madonna con l'affresco del miracolo da cui scaturì il sangue il 29 aprile 1494.

webcam 2
ALTARE DELLA BASILICA

L'Altare della Basilica consacrata il 4 agosto 1958 dal Vescovo Gremigni.

tour virtuale
VIRTUAL TOUR

Visita virtuale del Santuario, della Basilica e della Cripta sottostante (realizzazione colnaghi.net).

NOTIZIE

Il Peretti: già gli studiosi contemporanei ne tessevano le lodi

Il Peretti: già gli studiosi contemporanei ne tessevano le lodi

21 novembre 2020

Nel 1896 il dott. Giacomo Pollini a Torino pubblicava Statuti antichi; documenti e antichità romane di Malesco. In questi giorni di "studi forzati" a motivo della Pandemia questo testo mi ha guidato nel conoscere meglio la valle nella quale vivo felicemente da 40 anni. Trascrivo quanto il Pollini dice riguardo alla Madonna di Re:

 


Festa del parco della Valgrande

Festa del parco della Valgrande

18 ottobre 2020

Da 22 anni la terza domenica di ottobre si celebra la Festa del Parco della Valgrande. Questa funzione si  svolge presso il nostro Santuario in quanto la Madonna del Sangue è la Patrona di questo ente.  Quanto detto è avvenuto domenica 18 ottobre. Numerose le persone accorse. Accanto al presidente del Parco, i sindaci dei comuni appartenenti al suddetto ente e le competenti autorità civili e militari. Immancabili le donne della Valgrande, nei tipici costumi che hanno vivacizzato l'atmosfera, portando un contributo nel segno della tradizione delle nostre terre. Celebrava P. Giancarlo, rettore del Santuario. Nell'omelia il celebrante ha parlato della Madonna di Re come punto di riferimento per le genti di queste valli montane, dove nei secoli scorsi la vita non era certo agevole. In seguito Padre Julita ha trattato il tema del rispetto della natura, declinato nella salvaguardia dell'armonia tra tutti gli ambiti del creato, così come lo presenta Papa Francesco nell'Enciclica Laudato Si'. Durante la Messa sono stati presentati come doni diversi prodotti tipici di queste zone.

 


Messa in suffragio di Marino

Messa in suffragio di Marino

17 ottobre 2020

«Ricordiamo oggi un amico, Marino, che nel Signore tutti sentiamo vivo e presente in mezzo a noi, ora». Con queste parole ha salutato i presenti mons. Fausto Cossalter. Amico di Marino, il Vicario Generale della Diocesi di Novara, come tanti, non ha voluto mancare a questo appuntamento. Con lui concelebravano due sacerdoti. Uno era Padre Giancarlo Julita, che accolse Marino in Santuario nel 1993 e lo ebbe come suo collaboratore. L'altro era don Ezio Piazza, amico fraterno di Marino.  Partecipavano la mamma, le sorelle e i parenti.  Numerosa la gente presente in assemblea. Tanti riconoscenti verso Marino  per  l'attenzione che egli aveva riservato a tutti. Dirigeva il coro dei fanciulli la maestra Patrizia Locatelli.  All'organo accompagnava l'esecuzione dei canti Alessandro Ramoni, il cui figlio Francesco ha eseguito un brano con la tromba.

 


vetrate della sacrestia

vetrate della sacrestia

08 ottobre 2020

Declinando ill famoso detto De Maria numquam satis nella nostra realtà, constatiamo che il Santuario è un cantiere sempre aperto. In continuazione vengono apportate migliorie al fine di renderlo sempre più bello ed accogliente. Oggi abbiamo la gioia di comunicare ai visitatori del nostro sito che in sacrestia è stata posizionata un finestra con le vetrate realizzate, ancora una volta, dal signor  Mario Sommaruga di Rho. Come si evince dalla foto esse ritraggono due coppie di chiavi. Il riferimento è al passo evangelico di MT 16,18-19: «Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli». Il nostro pensiero corre al Santo Padre Papa Francesco che, successore di San Pietro,  esercita il gravoso ufficio della guida della Chiesa, espresso nel simbolo delle chiavi.

 


IL CARDINALE LAJOLO COMMEMORA 60 ANNI DI SACERDOZIO NELLA BASILCA IN CUI FU ORDINATO

IL CARDINALE LAJOLO COMMEMORA 60 ANNI DI SACERDOZIO NELLA BASILCA IN CUI FU ORDINATO

22 agosto 2020

Per il cardinale Giovanni Lajolo il tradizionale pellegrinaggio, che da innumerevoli anni, si svolge il 22 agosto, Festa di Maria Regina, quest’anno riveste un significato particolare. Il Rettore lo ha accolto all’inizio della Messa, dicendo: «Abbiamo la gioia di accogliere il cardinale giovanni Lajolo che 60 anni fa, davanti a questo altare, dal giovane vescovo Ugo poletti ricevette l’ordinazione sacerdotale». P. Giancarlo così continuava: «Pensiamo al Magnificat: “di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono”». Il saluto terminava con l’auspicio che «che si realizzino le parole del Salmo 42. “salirò all’altare di Dio, al Dio della mia gioia, della mia esultanza”. Ci uniamo alle tante persone che il 29 aprile 1960 gioirono in questa Basilica per l’ordinazione di Sua Eminenza». A tali parole il cardinale così rispondeva «non senza emozione posso ricordare che qui ho ricevuto l’ordinazione sacerdotale. Sessant’anni anni sono un attimo. La Madonna mi ha sempre guardato con occhio materno e benevolo durante i lunghi di servizio alla Santa sede, mentre espletavo i miei diversi incarichi. Il Signore mi ha tenuto dietro di sè. E’ molto più ciò che Dio ci dà che ciò diamo a Lui». Concelebrava Mons. Angelo Bergamaschi, già vicedirettore della Caritas di Roma. Molte le persone che hanno assistito alla Messa, condividendo la commossa gratitudine del cardinale per questo importante traguardo. Buona parte di questi anni sono stati spesi a servizio della Diplomazia della Santa Sede. Giungano anche da questo sito a Sua Eminenza la congratulazione per il sessantesimo  ed il ringraziamento per l’attenzione da Lui sempre concessa al nostro Santuario

 


Il Santuario ed il parco visti dall'alto


il giardino della Madonna in primavera

Festa dei bambini 2020


celebrata in tono minore

Messa in suffragio di Marino


Un anno dopo una folla grata lo ricorda con affetto e prega per lui

AVE MARIA

È per mezzo della Santa Vergine Maria che Gesù Cristo è venuto al mondo ed è ancora per mezzo di Lei che deve regnare nel mondo. San L. Grignion de Montfort, Trattato della Vera Devozione a Maria, 1
Io sono tutto tuo, e tutto ciò che è mio ti appartiene, mio amabile Gesù, per mezzo di Maria, tua Santa Madre. San L. Grignion de Montfort, Trattato della Vera Devozione a Maria, 233
La Vergine è la via regale per la quale il Salvatore è venuto a noi, perché è dal suo seno che Egli è sgorgato... San Bernardo di Chiaravalle
Non è questo forse il Santuario per eccellenza in cui le anime sono chiamate a consacrarsi tutte a Gesù, Sapienza incarnata, per le mani di Maria? Venerabile don Silvio Gallotti
Maria per noi non è solo una figura a cui ispirarci. È la Madre dalla quale dobbiamo sentirci rigenerati e formati…. Ella è presente nella nostra vita, opera in noi come la madre opera nel figlio. Maria ci è Madre! Padre Franceco M. Franzi

VIDEO GALLERY

La devozione alla Madonna

La devozione alle Madonnelle per strada: la racconta in studio Don Gaetano Corvasce.
TV2000 - 16 feb 2017

Santuario Madonna del Sangue di Re

Venendo dalla Svizzera, attraverso le Centovalli, oppure salendo da Domodossola attraverso la Valle Vigezzo, non si può non rimanere colpiti dall’imponente spettacolo della cupola del Santuario di Re con i suoi 51 metri di altezza.
Distretto Turistico dei Laghi - 15 feb 2016

Il Miracolo di Re

Gli alunni delle scuole elementari di Re testimoniano con questo loro racconto del miracolo avvenuto più di 500 anni fa, come questo sia tutt'oggi un patrimonio di identità e fede condivisa qui in Valle Vigezzo.
Alessandro Giovanella - 24 nov 2011